Hotel de la Poste all'inizio del secolo Un po' di storia
la tradizione dell'ospitalità

L’albergo è sorto sui ruderi della chiesa di Santa Caterina, ceduta dal Comune di Cortina nel 1811 a Silvestro Manaigo (1769-1831) che ottenne una licenza di alloggio, stalla e osteria.
Nel maggio del 1835 l’attuale bar dell’albergo venne adibito ad ufficio postale e in tal modo la famiglia Manaigo assicurò, tramite un servizio di diligenze, la consegna della posta proveniente da Lienz (Austria), via Dobbiaco.

Nel 1905 il servizio fu dismesso in seguito all’avvento delle autocorriere che andarono a sostituire i cavalli. Fu allora che il nipote di Silvestro Manaigo, Massimiliano, trasformò la locanda in albergo, ampliandola aggiungendovi due piani.

Dopo la prima guerra mondiale l’Hotel “Posta” riprese la sua normale attività. Tra le due guerre mutarono anche le caratteristiche del fabbricato che assunse una bella sagoma con torrette e guglie dell’epoca.
Durante la seconda guerra mondiale l’albergo venne requisito dalle truppe germaniche per essere destinato ad alloggio di ufficiali, medici e contabili dell’esercito.
Alla fine della guerra, fu con Giulietta Manaigo, vedova di Gottardo, che la vecchia osteria divenne il “Bar” del Posta.
Furono questi gli anni in cui anche lo scrittore americano Ernest Hemingway ebbe a frequentare il “Posta”, alloggiandovi al primo piano, durante le sue numerose visite in Italia dove era solito alternare i suoi soggiorni tra Venezia e Cortina.

Il grande successo del “Posta” è legato indissolubilmente al mitico “Bar”, lanciato da Renato Haussmann, cui è subentrato l’allievo Antonio Di Franco.

In occasione delle Olimpiadi del 1956 l’albergo è stato ampliato e completamente ammodernato.

Sono questi gli anni della “dolce vita” ampezzana che vede la presenza, a Cortina e al “Posta” in particolare, di molti personaggi illustri tra i quali Re Hussein di Giordania e i Reali di Svezia, attori, scrittori e politici. In questo periodo si tengono manifestazioni ed eventi i cui protagonisti hanno come luogo di ritrovo il “Bar” con il suo barman Antonio Di Franco, e l’Hotel Posta dei fratelli Renato e Marisa Manaigo.

A Renato è subentrato dapprima il figlio Gottardo ed ora l’altro figlio Gherardo. A Marisa, tutt’ora punto di riferimento per la nuova generazione, è subentrata la figlia Michela. A Michela e Gherardo, ora, il compito di portare avanti l’antica tradizione..

Gallery
Tutte le foto dell'Hotel de la Poste a Cortina!

Prenota online

Hotel de la Poste s.r.l. - Piazza Roma, 14 - 32043 Cortina d'Ampezzo (BL) - Italy - Tel. +39 0436 4271 - Fax +39 0436 868435 - E-mail: info@delaposte.it
capitale sociale interamente versato di € 100.000,00 - Partita Iva e Codice Fiscale 00201080256 - Rea 24723 BL
Alberghi a Cortina - Alberghi Cortina
Creazione siti internet: ID-lab di Novafeltria (Rimini)